Giovedì 12 settembre: Cultura con gusto, due serate in Biblioteca a Vigolzone

“Cultura con gusto” è il titolo del prossimo appuntamento ideato dalla cooperativa Educarte, promosso dall’Assessorato alla Cultura di Vigolzone e dalla Biblioteca Comunale Don Franco Molinari. Si parte giovedì 12 settembre alle ore 20,45 con la prima serata dedicata al tema “Il cibo è cultura” in cui le relatrici Cinzia Cassinari e Valeria Depalmi, attraverso un excursus di immagini di opere d’arte, racconteranno i molteplici significati simbolici dell’elemento cibo all’interno della produzione artistica antica, moderna e contemporanea. Da sempre gli artisti hanno rappresentato
l’atto del nutrirsi (il cibo è vita) e gli alimenti stessi rivelando, nel corso dei secoli, abitudini e pratiche gastronomiche alcune delle quali ancora oggi esistenti. Le pratiche di cucina non solo costituiscono un decisivo tassello del patrimonio culturale di una società, ma in molti casi svelano meccanismi fondamentali del nostro agire materiale e intellettuale. E’ per questo che l’Arte con il suo immenso serbatoio iconografico può aiutarci a ricostruire la nostra antichissima storia alimentare e a farci comprendere il senso della celeberrima frase “l’uomo è ciò che mangia”. Da Bruegel a Andy Warhol, passando per Bosch, Caravaggio, Renoir e Guttuso, si celebrerà il cibo in tutta la sua valenza simbolica e culturale.
Durante la serata i partecipanti potranno degustare i vini offerti dalle cantine del territorio Romagnoli e Uccellaia e assaggiare le specialità della Panetteria Il Buratto di Grazzano Visconti il tutto accompagnato dalle letture poetiche di Andrea Rossi.
Insomma un appuntamento decisamente interessante all’interno di uno dei luoghi maggiormente deputati a promuovere l’dea della Cultura in tutte le sue forme: la Biblioteca.
Non per niente si replicherà venerdì 27 settembre, sempre alle 20,45 con la presentazione del libro “Gli attori mangiano per finta” in cui l’autore Vincenzo Latronico spiegherà come il mondo del cinema ha raccontato l’atto del mangiare sia nella filmografia italiana che in quella straniera; in questo secondo appuntamento saranno presenti le cantine La Tosa, Barattieri e la panetteria il Buratto.
Entrambe le serate sono a ingresso libero e gratuito ma, per ovvi motivi
organizzativi, è gradita la prenotazione chiamando in Biblioteca o inviando una mail.